keep it fresh logo
fresh menu leftfresh menu right
fresh photo

Ligato - Ceramiche di Seminara

Ligato è specializzati nelle varie lavorazioni della ceramiche.

L'arte di lavorare le ceramiche è un prezioso tesoro familiare che viene tramandato minuziosamente da padre in figlio con tutti i segreti di un mestiere antico: quello delle ceramiche di Seminara.

Le ceramiche di Seminara sono opere d'arte lavorate a mano in ogni dettaglio, le lavorazioni sono eseguite su committenza ed hanno il carattere proprio della ceramiche di Seminara, uniche ed irripetibili.


Home Informazioni Cenni Storici
Cenni Storici PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 16 Marzo 2011 18:26

Il centro ceramico calabrese più vitale e vivace del nostro tempo ha origini medievali. Si hanno notizie della sua esistenza come sito fortificato in età normanna.

I suoi ceramisti sono citati dal bolognese Leandro Alberti, che fu in Calabria nel 1521 e tenne un diario di viaggio pubblicato nel 1550 col titolo di: “Descrizione di tutta Italia”, e sono abitualmente definiti, nell’ambito dei blasoni popolari, “stagnacànteri” e “fischiottari” per il fatto che, soprattutto nel sec. XIX, producevano fischietti.

Nel Catasto Onciario del 1746 sono citati diversi artigiani compresi tra i 18 e i 62 ani, impegnati in 23 fornaci, site nel “Borgo dei pignatari”.

Nella letteratura di viaggio figura anche un’annotazione di Henry Swinburne, datata 1777, in cui si parla di una “certa animazione di industrie ceramiche” nel paese citato. In quel tempo operavano ancora a Seminara ceramisti di origine ebraica.

Nel 1888 è documentata l’attività di ben 28 fornaci con un altissimo numero di addetti, che producevano “grossi vasi per l’olio (giarre), stoviglie grossolane ed anche vasi smaltati per decorazioni” (Corona).

Gli esemplari più antichi esistenti risalgono, purtroppo, solo al sec. XIX.

Ipotizza Donatone che “dato il carattere di spiccata impronta rustica e popolare della produzione seminarese è presumibile che le tipologie prodotte nell’Ottocento – nelle quali spesso si riscontra la persistenza di fogge di ascendenza medievale – ripetono un repertorio formale e plastico tradizionale già dei secoli precedenti. Le stesse tecniche di invetriatura, esclusivamente su ingobbio a decorazione spesso graffita, e con successiva verniciatura ad ossido di piombo, sono tipiche della ceramica medievale; esse sono però anche un preciso indizio di una lavorazione soprattutto finalizzata alla manifattura di oggetti necessari per le esigenze della casa e del lavoro quotidiano”.

Manufatti di Seminara figurano nei principali Musei italiani e stranieri non

solo destinati alla ceramica, ma anche alla cultura popolare e, più generalmente,

alla cultura materiale.

Ultimo aggiornamento Giovedì 17 Marzo 2011 10:14
 

Carrello

VirtueMart
Il carrello è vuoto.




Powered by Joomla!. Designed by: eshop web hosting linux ftp hosting Valid XHTML and CSS.